Newsletter

Censimento permanente delle istituzioni pubbliche: primi risultati

 

 
 
Con il rilascio dei primi risultati del censimento permanente delle istituzioni pubbliche prende avvio la nuova stagione dei censimenti permanenti che si pone l'obiettivo di mettere a disposizione di utenti, decisori pubblici ed esperti di settore informazioni dettagliate come quelle censuarie, con cadenza annuale e biennale, anziché decennale.
La strategia dei censimenti permanenti è basata prioritariamente sul trattamento statistico di dati di fonte amministrativa, integrati con informazioni statistiche raccolte attraverso rilevazioni statistiche dirette a forte valenza tematica.
Al 31 dicembre 2015 sono attive 12.874 istituzioni pubbliche che impiegano 3.305.313 lavoratori dipendenti (di cui 293.804 a tempo determinato, pari all’8,4%) e 173.558 non dipendenti (collaboratori, altri atipici e lavoratori temporanei), distribuiti in 106.870 unità locali (cioè i luoghi di lavoro).

Comunicato ISTAT-15-giugnio
Testo integrale
 
Sintesi
Con il rilascio dei primi risultati del censimento permanente delle istituzioni pubbliche prende avvio la nuova stagione dei censimenti permanenti che si pone l'obiettivo di mettere a disposizione di utenti, decisori pubblici ed esperti di settore informazioni dettagliate come quelle censuarie, con cadenza annuale e biennale, anziché decennale.
La strategia dei censimenti permanenti è basata prioritariamente sul trattamento statistico di dati di fonte amministrativa, integrati con informazioni statistiche raccolte attraverso rilevazioni statistiche dirette a forte valenza tematica.
Al 31 dicembre 2015 sono attive 12.874 istituzioni pubbliche che impiegano 3.305.313 lavoratori dipendenti (di cui 293.804 a tempo determinato, pari all’8,4%) e 173.558 non dipendenti (collaboratori, altri atipici e lavoratori temporanei), distribuiti in 106.870 unità locali (cioè i luoghi di lavoro).

Comunicato ISTAT-15-giugnio
Testo integrale
Sintesi