In linea la prima banca dati dei dissesti dei Comuni italiani

In linea la prima banca dati dei dissesti dei Comuni italiani

L'iniziativa è stata patrocinata da: Ministero dell'Interno, Corte dei Conti, Legautonomie, ANCI e Associazione Classi Dirigenti delle PA.

 

 
Pubblichiamo il Rapporto  2017 della ricerca sulle “Criticità finanziarie dei comuni” dell'Università Ca' Foscari di Venezia, presentato a Roma, il 27 febbraio 2018, presso la Sala del Refettorio della Camera dei Deputati. Le criticità finanziarie dei Comuni italiani, colpiti dalla grande crisi, sono in questi ultimi anni aumentate. Il numero dei dissesti è cresciuto e anche la nuova fattispecie del riequilibrio finanziario pluriennale, introdotta alla fine del 2012, è stata attivata da molti enti. Il Ministero dell’Interno e l’Università Ca’ Foscari Venezia hanno realizzato il progetto di costruzione di una banca dati che raccoglie la documentazione riguardante le procedure di dissesto e riequilibrio dei Comuni italiani, base preliminare per lo sviluppo di analisi quantitative e qualitative.

La giornata è stata coordinata dal Prof. Aldo Carosi, Vicepresidente della Corte Costituzionale. Dopo la presentazione del team di Ca’ Foscari (Marcello DegniStefano Campostrini e Romano Astolfo), sono intervenuti Giancarlo Verde, Direttore Finanza locale Ministero dell’Interno, Rinieri Ferone, Corte Dei Conti – Pres. Osservatorio nazionale contabilità e finanza locale (Min. dell’Interno), Alberto Zanardi, Ufficio Parlamentare del Bilancio, Gaetano D’Auria, Presidente Sezione centrale di controllo sulla gestione delle Amministrazioni dello Stato Corte dei Conti, Andrea Ferri, responsabile della finanza locale di IFEL, Loreto Del Cimmuto, direttore generale di Legautonomie, Federico Pica, Professore di Scienza delle Finanze, e dei Sottosegretari P. Baretta (MEF) e G. Bocci (Min. Interno).