Newsletter

Mobilità personale Province, pubblicato il Decreto in Gazzetta

E' stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto 14 settembre 2015 del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione

 
Il testo, recante "criteri per la mobilità del personale dipendente a tempo indeterminato degli enti di area vasta dichiarato in soprannumero, della Croce rossa italiana, nonché dei corpi e servizi di polizia provinciale per lo svolgimento delle funzioni di polizia municipale".

Secondo il calendario ufficiale gli spostamenti si concluderanno in primavera. 
Entro fine ottobre Province e Città dovranno inserire nel portale nazionale della mobilità gli elenchi degli esuberi, e nei 30 giorni successivi (quindi entro fine novembre) Regioni, enti locali, sanità e Pa statali dovranno pubblicare i posti disponibili nei loro organici per l'assorbimento degli ex provinciali. Il censimento dovrà essere pubblicato dalla Funzione pubblica nei 30 giorni successivi (e siamo a fine dicembre), dopo di che i diretti interessati avranno 30 giorni per esprimere la propria preferenza sulla ricollocazione. Nei 30 giorni successivi, quindi entro l'inizio di marzo, la Funzione pubblica assegnerà ai nuovi datori di lavoro i dipendenti interessati, che entro un mese dovranno prendere servizio.

I bilanci di Città metropolitane e Province, dunque, già alle prese con i tagli da un miliardo scritti nell'ultima manovra, cominceranno ad alleggerirsi dei costi del personale solamente in primavera: una prospettiva che pone qualche interrogativo sulla sostenibilità dei conti locali, in vista della manovra che dovrebbe trovare il modo di rivedere un miliardo di tagli già previsti in calendario per il 2016.

Decreto 14 settembre 2015 - Criteri per la mobilita' del personale dipendente a tempo indeterminato degli enti di area vasta dichiarato in soprannumero - GU Serie Generale n.227 del 30-9-2015