Riforma Titolo V della Costituzione, meno poteri alle Regioni

Il Consiglio dei ministri ha approvato la riforma del titolo V della Costituzione per restituire alcune competenze delle Regioni a livello centrale

 
. La riforma riporta porti, aeroporti ed energia sotto l'esclusiva competenza dello Stato.
Tra le novità, il testo prevede che i rapporti internazionali e comunitari siano di esclusiva competenza dello Stato escludendo quindi le Regioni, anche quelle a statuto speciale. Inoltre la Corte dei Conti eserciterà le proprie funzioni di controllo anche nei confronti degli atti delle Regioni e del bilancio regionale.
In allegato la bozza del ddl di riforma della Costituzione entrata nel Consiglio dei Ministri di martedì 9 ottobre 2012.
Riforma Titolo V della Costituzione, meno poteri alle Regioni