Tiket - Verificare la fascia economica certificata

Nuove modalità per l'autocertificazione 2015

 

  • Sono prorogati fino al 31 marzo 2016 gli attestati di fascia reddituale (ERA, ERB, ERC) emessi a seguito di autocertificazione nel corso del 2014 e con scadenza al 31 marzo 2015.
    È responsabilità degli assistiti comunicare eventuali variazioni. 
    Si sottolinea che, entro il 31 marzo 2015, il sistema regionale riceve i dati reddituali degli assistiti toscani, aggiornati sulla base delle ultime informazioni disponibili all'Agenzia delle Entrate. 
    Nel caso in cui la fascia reddituale autocertificata nel 2014 differisca da quella fornita dall'Agenzia delle Entrate, il sistema regionale assegna automaticamente quest'ultima fascia.
    È comunque possibile modificare tale dato con una nuova autocertificazione.
  • Il 1 gennaio 2015 è in vigore il nuovo ISEE previsto dalla normativa nazionale.
    In Toscana, limitatamente alla compartecipazione sanitaria, le attestazioni con codice EIA, EIB, EIC e EID  rilasciate nel 2014, conservano la loro validità fino al 30 aprile 2015 per dare tempo ai cittadini di adeguarsi al nuovo modello.
    Dal 1° maggio 2015, tutti i cittadini che intendano avvalersi dell'ISEE ai fini della compartecipazione sanitaria dovranno essere in possesso della nuova attestazione rilasciata sulla base del nuovo ISEE 


Il 1 ottobre 2014 è cambiata la modalità di autocertificazione sulla ricetta della fascia economica per il pagamento del ticket.

Cosa cambia

In azienda Usl non si potrà più compilare l'autocertificazione all'atto della fruizione della prestazione specialistica o, in farmacia, siglare la ricetta alla consegna dei farmaci.
Sulla ricetta infatti, con il passaggio alla ricetta elettronica, sarà già presente il codice della fascia economica certificata, risultante cioè dalla banca dati dell'Agenzia delle Entrate e dell'INPS, riportato dal medico prescrittore.
All'atto dell'erogazione della prestazione ambulatoriale o in farmacia tale dato non potrà più essere modificato.

Cosa fare

È opportuno verificare fin da subito e poi annualmente, nei modi sotto indicati, che il codice della propria fascia economica risultante dalla banca dati sia presente e che sia corretto. E' giusto che non sia presente solo se la fascia economica di appartenenza è superiore a 100.000 euro. Se il codice è sbagliato o non appare, si dovrà fare un'autocertificazione, a validità annuale,  per evitare di pagare un importo errato.
Se sulla ricetta non è presente nessun codice, si è tenuti al pagamento del ticket corrispondente all'importo massimo.

Verifica e autocertificazione

È possibile verificare ed eventualmente autocertificare la propria fascia economica  con la Carta sanitaria Elettronica attivata


In ogni caso è possibile recarsi agli sportelli dell'Azienda Usl di assistenza.

Cosa sapere

Banca Dati
La Banca Dati si compone dei dati  resi disponibili dall'Agenzia delle Entrate e dall'INPS. Il Ministero dell'Economia e delle Finanze fornisce, entro il primo trimestre di ciascun anno, tali dati al Servizio Sanitario Regionale. A questi si aggiungono anche i dati forniti dall'INPS relativi agli indicatori ISEE in corso di validità.
La banca dati ministeriale si compone delle ultime dichiarazioni dei redditi in possesso dell'Agenzia delle Entrate, vale a dire le dichiarazioni dei redditi redatte nell'anno precedente e relative ai redditi di 2 anni prima.
Il sistema rileva il dato economico più favorevole tra reddito familiare fiscale e ISEE se presenti entrambi.
Gli elenchi forniti dal Ministero relativi alle posizioni reddituali non includono:

  • coloro che non hanno presentato la dichiarazione dei redditi per l'anno di riferimento
  • i nati nell'anno fiscale successivo


Validità delle attestazioni
Le attestazioni relative all'ISEE hanno validità fino alla scadenza dell'Indicatore ISEE stesso.
Le attestazioni e le autocertificazioni relative al reddito familiare fiscale hanno validità fino al 31 marzo dell'anno successivo.